Good Night, and Good Luck (2005)

George Clooney si mette dietro la macchina da presa e compie un altro grande passo. Mette altra distanza tra sè stesso e il vuoto mito del bellone holliwoodiano. E’ bravo, Clooney, e gira questo film tirato, asciutto come un documentario, secco come un servizio della CNN. Un noir di denuncia bellissimo, che ti disseta, di cui vorresti ancora. Bianco e nero d’obbligo, una ricostruzione credibile, dove i dettagli delle atmosfere e l’arredo degli interni fanno la differenza. E un cast indovinato in cui si muovono perfettamente a tempo – assieme allo stesso Clooney – David Strathairn, Patricia Clarkson e Robert Downey, Jr. Tra mille sigarette, il fumo in contoluce e cento camicie bianche, ecco la descrizione di quella paura strisciante, di quella pressione ideologica, di quella voglia di censura che porta la democrazia ad un passo dallo schianto totalitario. Imperdibile, soprattutto in tempi di Videocracy.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s