Skyline (2010)

Che tristezza vedere tanti soldi di budget buttati dalla finestra per finire nel vuoto di menti senza idee. Ennesima riprova che gli effetti speciali da soli non risolvono un bel niente, e tantomeno questo film senza senso, Skyline è il patetico tentativo dei fratelli Strause (sorta di sfigati wannabe di Andy e Larry Wachowski) di fare un paciugo tra Independence Day, Cloverfield e The Mist. Ma gli Strause devono ancora mangiare tonnellate di semolino prima anche solo di allacciare le scarpe a quell’esaltato di Emmerich, figurarsi poi a J.J. Abrams! E infatti dove i tre film eccellevano – originalità, grandeur e personalità – Skyline implode, sciorinando una serie di banalità senza fine, una poltiglia di luoghi comuni e continui dejà-vù, fino a soccombere sotto i colpi del suo stesso nulla. Venti milioni di dollari che chiunque avrebbe saputo spendere meglio, e i due geni (sempre gli Strause Brothers) che già paventano un sequel, che sinceramente non è chiaro se sia una promessa o una minaccia. Leggerissimamente – e del tutto ingiustificatamente – presuntuosi, eh? Pietoso velo di silenzio, infine, sugli incolpevoli signori nessuno selezionati da un casting director evidentemente ubriaco, sulla colonna sonora che definire anonima è bonario e su una sceneggiatura che sembra fatta unendo e peggiorando le scene più ritrite e banali dell’immaginario sci-fi catastrofico. Sinceramente, lasciate proprio perdere. Nessuna stellina.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s