Out of Sight (1998)

It’s like seeing someone for the first time. You can be passing on the street and you look at each other and for a few seconds there’s this kind of recognition. Like you both know something, and the next moment the person’s gone. And it’s too late to do anything about it. And you always remember it because it was there and you let it go. And you think to yourself, what if I stopped? What if I said something? What if? Ecco, un film che contiene una frase come questa merita di essere visto, anche solo per quel momento, per quella sequenza, quelle luci riflesse negli occhi di due attori perfetti, capaci di sviluppare una chimica che buca lo schermo, con la musica giusta, mentre la situazione precipita. Steven Soderbergh, al suo primo film mainstream, sfodera questo gioiellino inspiegabilmente sottovalutato. George Clooney e una meravigliosa Jennifer Lopez giocano a guardie e ladri e ci fanno innamorare. E lungo il percorso Ving RhamesDon Cheadle, Michael KeatonDennis Farina completano un cast all star davvero perfetto. Out of Sight è inspiegabilmente passato sotto silenzio, e va riscoperto. Ha uno script da urlo, una fotografia a cavallo tra il vintage e il moderno e una colonna sonora perfetta.