Pulp Fiction (1994)

Any of you fucking pricks move, and I’ll execute every motherfucking last one of ya! Ecco come inizia un capolavoro. Tarantino porta alle estreme conseguenze la sua idea di cinema, e raggiunge con questo film livelli che – piaccia o meno – non toccherà mai più. Pulp Fiction è talmente perfetto da infastidire. Un’opera in cui nulla è lasciato al caso, che fa gridare di gioia quando alla fine riunisci e colleghi tutte le tessere del puzzle. John TravoltaSamuel L. JacksonUma ThurmanHarvey KeitelTim RothAmanda PlummerRosanna ArquetteChristopher Walken, Ving Rhames Bruce Willis rappresentano un cast mai visto prima, capace di riunire volti emergenti con personaggi considerati bolliti e lasciarli galoppare a spasso per una sceneggiatura miracolo, in cui salti temporali e flashback esaltano il fascino maledetto dei loro personaggi. Vincent Vega, Jules Winnfield, Mia e Marsellus Wallace, Pumpkin e Hunnybunny, Mr. Wolf sono tutti personaggi che sono entrati di diritto nella storia del cinema attraverso questo film cattivo, assurdamente violento, irrispettoso, blasfemo e in alcuni passaggi al limite del trash. Pulp Fiction è il film da cui Tarantino non si riprenderà mai più perchè irripetibile. Da vedere per centomila motivi o, come scrive PJ, anche solo per amore del cinema.

The Taking of Pelham 123 (2009)

Il solito Tony Scott tanto per cambiare riempie questo film di cieli arancio, fotografia sgranatissima e montaggio indiavolato. Con la sua rassicurante ripetitività, Il fratellino di Ridley esaspera ad ogni film la sua vocazione videoclippara e filtratissima, regalandoci l’ennesimo action di livello che, pur senza spiccare per personalità, ci regala un paio d’ore in compagnia di un supercast tipo Travolta, Washington e Turturro. Alla fine vincono i buoni (ma dai?) e Washington, dopo la sua giornata di ordinario eroismo, torna a casa da uomo qualunque in metropolitana, portando il latte alla mogliettina. Ottimo per gli occhi – Tony gira sempre da dio – e per due ore di pausa.

Swordfish (2001)

Una cacatona, ma una cacatona tutto sommato ben realizzata. Un filmaccio nobilitato da un John Travolta cool come non mai, spia e ladro (non) gentiluomo. Vive il mondo a un livello superiore, circondato di donne bellissime (tra cui spicca una Halle Berry mai così sexy) pronte anche a dargli una “mano” durante i colloqui di lavoro… Di riferimento gli effetti speciali (per il 2001 la scena iniziale dell’esplosione con le biglie e tutto era davvero state of the art) per un action movie che si lascia vedere, meglio se chiudendo un occhio – or both of them – sull’imbarazante scena dell’hacker al lavoro (chissà perchè, poi, nei film gli hacker non usano mai il mouse).